Natale! Anche nelle vostre case ci sono riunioni di mamme nonne figlie nipoti ecc. per sfornare quantità industriali di dolci tipici. Sempre gli stessi. Quelli che quando arriva questo periodo…se non ci sono ti mancano. Che profumano e hanno il sapore di casa tua. Quelli che si fa a gara con la vicina a chi li fa più buoni. Quelli che tanto ne hanno fatti talmente tanti che ti basteranno per tutte le feste e oltre! Quelli tipo i “calzoncelli” con ripieno di castagnaccio di nonna. Enjoy.

Calzoncelli con ripieno di castagnaccio

Ingredienti per la sfoglia (queste sono le quantità per le misure-senza-misura di nonna, con metà dose sarete già a circa 50 pezzi!):

  • Farina 1 kg
  • Olio 100 g
  • Tuorli 6
  • Uovo 1
  • Zucchero 3-4 cucchiai
  • Sale 1 pizzico
  • Limone 1 buccia grattugiata
  • Arancia 1 buccia grattugiata
  • Vermouth  q.b.

Procedimento:

impastare gli ingredienti tutti insieme e aggiungere infine il vermouth. Io ho impastato in planetaria prima con la foglia e poi ho fatto incordare l’impasto con il gancio. Potete tranquillamente impastare a mano. il risustato sarà una pasta liscia, soda ma non secca. Lasciar riposare per 30 minuti la pasta in frigo, quindi stendere delle strisce di pasta molto sottili. Meglio se vi aiutate con uno stendipasta (“la nonna papera”) fino alla tacca 1.

Ingredienti per il ripieno (castagnaccio):

  • Castagne bollite 800g (da crude sono circa 1,2 kg ma dipende dalla grandezza delle castagne)
  • Cioccolato fondente 500g
  • Zucchero 200g
  • Limone 1 scorza grattugiata
  • Arancia 1 scorza grattugiata
  • Caffè 4 tazzine

Procedimento:

frullare le castagne fredde. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria o in microonde. Quindi mettere in un recipiente capiente le castagne frullate, la buccia degli agrumi grattugiati, lo zucchero e il caffè, solo in ultimo aggiungere il cioccolato sciolto perché tenderà a far indurire velocemente l’impasto. Mescolare bene.

Montaggio del dolce:

Una volta pronti gli ingredienti procedete come per un raviolo. Quindi stendete la sfoglia sottile e formate dei mucchietti di ripieno, per poi chiuderli con la pasta e sigillarli bene con una forchetta. Scaldare abbondante olio di girasole e friggerli fino a doratura per poi scolarli su carta assorbente. Spolverare con zucchero a velo o guarnirli con miele. (Si conservano a lungo se chiusi ermeticamente, ma consiglio di intiepidirli sempre prima di consumarli…sono più buoni!)

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: